Ultime

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Navigando questo sito, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più vai alla pagina della legislazione europea e clicca qui

family10 copyNonostante riteniamo Pannella il principale avversario politico del nostro servizio sulla rete. Nonostante riteniamo che sia stato tra i principali fautori di quella visione liberale che conduce al nichilismo e nonostante il "fiume" di innocenti morti a causa delle sue battaglie inique, lo accompagnamo con la Benevolenza di Cristo, sperando che un barlume di sussulto di fede abbiamo attraversato il suo trapasso. Ora vede. Tutto. Sperando che sia per Pannella non occasione di condanna eterna ma di radicale purificazione ed intercessione per tutti i suoi compagni "d'armi" che ancora militano nella più profonda e radicale confusione. Sono infatti radicali, sì. Ma radicalmente erronei.

"Scomparsa di Marco Pannella: intervista a Massimo Gandolfini" realizzata da Massimiliano Coccia con Massimo Gandolfini (primario di Neurochirurgia, portavoce del comitato "Difendiamo i nostri figli").

L'intervista è stata registrata venerdì 20 maggio 2016 alle 17:42.


Nel corso dell'intervista sono stati trattati i seguenti temi: Bioetica, Cattolicesimo, Cultura, Decessi, Democrazia, Diritti Civili, Etica, Informazione, Laicita', Liberalismo, Pannella, Partito Radicale Nonviolento, Politica, Radio Radicale, Religione, Scomparsa Marco Pannella, Unioni Civili, Verona.

 

segue audio in streaming

© www.radioradicale.it - 20 maggio 2016

 

Segue Lettera che Pannella scrisse di recente al Santo Padre.

Barlumi di retta coscienza che si fa strada.

 lettera Pannella al Papa

 

Iscrizione Newsletter

Iscriviti

I vostri dati sono archiviati al solo scopo dell'invio di una newsletter di formazione politica. In ottemperanza al Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n.196, per la tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento di dati personali, in ogni momento è possibile modificare o cancellare i dati presenti nel nostro archivio.

Se desideri cancellarti usa la stessa mail che hai usato per iscriverti